Benvenuti ed informazioni sull'etica della ricerca

Chi si preoccupa dei lavoratori culturali e creativi in Europa?

DISCE (Developing Inclusive and Sustainable Creative Economies) è un progetto triennale finanziato da EU H2020. Tra i suoi obiettivi prevede la mappatura di organizzazioni europee che hanno condotto ricerche indipendenti sulle dinamiche e sulle condizioni lavorative nel settore creativo e culturale (vedi la definizione a fondo pagina).

 

In particolare, la ricerca si rivolge a:

  • Organizzazioni che raccolgono dati (quantitativi e/o qualitativi) sui lavoratori dei settori creativo e culturale ad ampio spettro, in un settore specifico (es.: musica, film, videogiochi), relativi uno specifico problema affrontato dai lavoratori dei settori creativi/culturali (es.: discriminazioni di genere, questioni di sicurezza sul posto di lavoro, retribuzioni inique) o con un focus geografico specifico (es.: film maker in nord dell’Europa; artisti visivi in Italia);
  • Organizzazioni che usano dati sul lavoro nel settore creativo e culturale per promuovere o sostenere le politiche e i settori che garantiscano migliori condizioni di lavoro per i lavoratori del settore creativo e culturale, in generale, in uno specifico settore o in relazione ad uno specifico problema.
  • Organizzazioni che raccolgono dati su formazione, questioni legali e condizioni di lavoro dei lavoratori del settore creativo e culturale per tutelarne i diritti, in generale o in uno specifico settore o contesto.

Vi chiediamo cortesemente di compilare il breve sondaggio se la Vostra organizzazione ha prodotto un lavoro di questo tipo e di condividerlo con i Vostri contatti professionali.

Vorremmo creare mappe delle organizzazioni che operano in questo settore e riflettere sugli sforzi e sulle preoccupazioni condivisi. Vorremmo, inoltre, restare in contatto con Voi per incoraggiare e promuovere collaborazioni e attività di diffusione durante e dopo il progetto DISCE.

 

La partecipazione a questo sondaggio online è completamente volontaria e tutti i dati saranno usati in modo anonimo (per favore cliccate qui per scaricare il documento della nostra etica di ricerca). Apprezziamo il tempo speso nel completamento del sondaggio. Apprezziamo il tempo speso nel completamento del sondaggio. Sarete in grado di decidere con quale modalità saranno trattati dati e informazioni forniti alla fine del sondaggio e di rinunciare a successive comunicazioni.


This survey is also available in English

Diese Umfrage ist auch in deutscher Sprache verfügbar​

Cette enquête est également disponible en Français


Definizione di lavoratore creative e culturale:

  1. Qualsiasi individuo coinvolto (attraverso lavoro retribuito o meno) in un’occupazione creativa o culturale sia essa nel settore (per esempio una ballerina che lavora in una compagnia di danza o un giornalista impiegato in una testata giornalistica) o fuori dal settore creativo e culturale (per esempio un grafico impegnato nell'industria automobilistica);
  2. Qualsiasi individuo coinvolto in un’occupazione non-culturale o creativa, ma all'interno del settore creativo e culturale (es.: un impiegato amministrativo presso una casa editrice).

Per una lista completa delle industrie e delle occupazioni, potete fare riferimento al documento ESSnet‐CULTURE European Statistical System Network on Culture 2012 report (in particolare, pag. 156-165).

Includiamo in questa definizione tutti i lavoratori indipendentemente dalla loro situazione contrattuale (a tempo pieno o parziale, a contratto, a tempo indeterminato o anche temporaneamente in cerca di lavoro) e, inoltre, lavoratori indipendenti o freelance.